IMIDAZYL ANTIST*COLL 1FL 10ML

IMIDAZYL ANTIST*COLL 1FL 10ML

FARMASHOPS.IT

  • €8,55
    Prezzo unitario per 
Imposte incluse. Spese di spedizione calcolate al momento del pagamento.


DENOMINAZIONE: IMIDAZYL ANTISTAMINICO 1 MG/ML + 1 MG/ML COLLIRIO, SOLUZIONE CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA: Decongestionanti ed antiallergici. PRINCIPI ATTIVI: Nafazolina nitrato e tonzilamina cloridrato. ECCIPIENTI: Flacone da 10 ml: cenzalconio cloruro; sodio cloruro; disodio edetato; sodio fosfato monobasico diidrato; sodio fosfato dibasico diidrato; a cqua depurata. Contenitore monodose: sodio fosfato monobasico monoidra to; sodio cloruro; sodio idrossido; acqua per preparazioni iniettabili . INDICAZIONI: Negli stati allergici ed infiammatori della congiuntiva accompagnati d a fotofobia, lacrimazione, sensazione di corpo estraneo, dolore. CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR: Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipien ti elencati o ad altre sostanze strettamente correlate dal punto di vi sta chimico; in particolare verso xilometazolina, oximetazolina, tetri zolina; glaucoma ad angolo stretto o altre gravi malattie dell'occhio; bambini al di sotto dei 12 anni; gravidanza e allattamento; contempor aneo trattamento con farmaci inibitori delle monoaminossidasi. POSOLOGIA: Instillare nell'occhio interessato 1-2 gocce, 2-3 volte al giorno. Non superare le dosi consigliate. Attenersi scrupolosamente alle dosi con sigliate. Un dosaggio superiore del prodotto anche se assunto per via topica e per breve periodo di tempo puo' dar luogo ad effetti sistemic i gravi. In ogni caso, il prodotto non deve essere impiegato per piu' di 4 giorni consecutivi, salvo diversa prescrizione medica, stante la possibilita' che possano verificarsi in caso contrario effetti indesid erati. CONSERVAZIONE: Conservare a temperatura inferiore a 30 gradi C nella confezione origi nale. AVVERTENZE: Il prodotto, pur presentando uno scarsissimo assorbimento sistemico, d eve essere usato con cautela nei soggetti affetti da ipertensione, ipe rtiroidismo, disturbi cardiaci e iperglicemia (diabete). L'ingestione accidentale puo' causare depressione del sistema nervoso centrale: sed azione spiccata (forte sonnolenza), coma. In questi casi e' sempre nec essaria un'immediata assistenza medica. Il prodotto non e' idoneo al t rattamento di infezioni, danni meccanici (traumi), chimici o da calore o per eliminare corpi estranei nell'occhio. Queste situazioni richied ono l'attenzione del medico. L'uso, specie se prolungato, dei prodotti topici puo' dar luogo a fenomeni di sensibilizzazione. In tal caso e' necessario interrompere il trattamento ed istituire una terapia idone a. Il flacone da 10 ml contiene benzalconio cloruro. Puo' causare irri tazione agli occhi durante il trattamento, non devono essere indossate lenti a contatto morbide. Poiche' il benzalconio cloruro non e' prese nte nella confezione monodose, questa puo' essere utilizzata dai porta tori di lenti a contatto, o da coloro che manifestano ipersensibilita' al benzalconio cloruro. INTERAZIONI: Il medicinale non deve essere usato se state assumendo farmaci inibito ri della monoaminossidasi o se sono passate meno di due settimane dall 'ultima somministrazione di questi medicinali poiche' possono insorger e gravi crisi ipertensive. EFFETTI INDESIDERATI: L'uso del prodotto puo' determinare talvolta dilatazione pupillare, ef fetti sistemici da assorbimento (ipertensione, disturbi cardiaci, iper glicemia), aumento della pressione endoculare, nausea, cefalea. Rarame nte possono manifestarsi fenomeni di ipersensibilita'. In tal caso occ orre interrompere il trattamento ed istituire una terapia idonea. La s egnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'a utorizzazione del medicinale e' importante, in quanto permette un moni toraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO: Non sono noti effetti teratogenetici ed embriotossici dei due componen ti la specialita', nell'uso topico. Comunque, nelle donne in stato di gravidanza e durante l'allattamento l'utilizzo del medicinale richiede l'approvazione medica.